IL CASO

Ravanusa, il Comune "condannato" ad assumere

di

RAVANUSA. Da ieri il Comune di Ravanusa ha due nuovi dipendenti. Sono stati assunti infatti, con contratto a tempo indeterminato, due ex dipendenti dell’Ipab “San Vincenzo De Paoli” così come prevede la legge e come ha stabilito il giudice del lavoro a cui si sono rivolti due lavoratori.

I primi due ad essere assunti sono Salvatore Grifasi (ex presidente del Consiglio comunale) e Concetta Longo, che hanno ottenuto anche un decreto d’urgenza. Il Comune non ha subito provveduto ad ottemperare la sentenza. Infatti il sindaco Carmelo D’Angelo aveva “delegato” il responsabile dell’area Finanza, il dottor Rocco Erba, di provvedere ad istruire la pratica e ad assumere i due lavoratori.

Ma a questa decisione si sono opposti in maniera ferma e decisa i lavoratori socialmente utili, secondo i quali, prima di procedere a qualsiasi assunzione il Comune deve pensare alla loro stabilizzazione. Il dottor Erba nel frattempo si è dimesso da dirigente del Comune ed al suo posto è subentrato Piero Marchetta, che svolge mansioni di funzionario dell’area finanze dell’ente. Dal Comune spiegano, ed hanno spiegato anche agli Lsu, che la legge impone questa immissione in ruolo dei due dipendenti ex Ipab.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X