BASKET A2

Agrigento soffre ma si conferma in vetta

di

AGRIGENTO. La Fortitudo batte in volata la Paffoni Omegna priva dell'americano Scott Eatherton (problema muscolare), dando vita a una partita incredibile, decisa sul filo di lana.

La squadra di Franco Ciani, alla sesta vittoria consecutiva, apre la sfida con i canestri di Kelvin Martin ed il «no-look» di Ale Piazza per Rino De Laurentiis. Omegna non sta a guardare e replica con Alessandro Zanelli. La Fortitudo recupera a testa bassa, Piazza detta le geometrie per Rino De Laurentiis che sotto canestro mette dentro. Omegna è abile dalla distanza e chiude il primo quarto con il punteggio di 16-18. Top scorer l'americano Smith con 6 punti.

La Fortitudo inizia il secondo quarto chiamando in panca De Laurentiis ed Evangelisti, al loro posto Visentin e Saccaggi. Quest'ultimo porta gli agrigentini a -2 da Omegna. Kelvin Martin suona la carica, subisce anche un fallo dal connazionale Smith e dalla lunetta non sbaglia: due su due e vantaggio Fortitudo.

Anche Piazza è indemoniato: ruba palla a Smith e porta a canestro Chiarastella, il capitano della Fortitudo che fissa il momentaneo +6. La Fortitudo gioca a memoria, Piazza ispira quasi tutte le manovre con passaggi di alta scuola. Franco Ciani dà fiducia al giovane Visentin, è lui a guadagnarsi due tiri liberi, mettendone dentro uno. I biancazzurri mettono sotto la Paffoni Omegna, grazie anche a Marco Evangelisti e al riposo lungo la Fortitudo ribalta il risultato: 38-31.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X