COMUNE

Abusivismo a Licata, decise due demolizioni

di

LICATA. E’ decisamente singolare, ma vero: in città l’arrivo delle ruspe per demolire le prime case abusive (del lungo elenco a disposizione del Comune) non costituisce un deterrente per quanti edificano in assenza di concessione edilizia. Proprio negli ultimi giorni, infatti, il dirigente del dipartimento Urbanistica e Lavori Pubblici del Comune, Vincenzo Ortega, ha firmato due, nuove, ordinanze di demolizione.

I provvedimenti sono stati indirizzati ai proprietari di due immobili costruiti abusivamente o, comunque, in difformità rispetto alla concessione edilizia rilasciata dal Comune. Entrambi gli edifici non possono ottenere una concessione edilizia in sanatoria, perciò non rimane altro da fare che abbatterli. Entrambe le ingiunzioni sono state già notificate ai proprietari degli stabili, quindi sono iniziati a decorrere i novanta giorni di tempo a disposizione di questi ultimi per ottemperare il provvedimento. Se entro tre mesi non demoliranno, gli edifici verranno acquisiti al patrimonio del Comune. Poi dovrà essere l’ente ad eseguire le demolizioni, rivalendosi successivamente sugli ex proprietari riguardo le spese sostenute per abbattere ciò che era stato costruito abusivamente.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook