AGRIGENTO

Architetti, Cimino: «Via con le riforme»

di

AGRIGENTO. La “modifica del piano triennale delle opere pubbliche in piano triennale delle risorse” viene proposta dall’architetto Alfonso Cimino come una delle fasi necessarie per far uscire dalla crisi la professione.

“Ogni ente pubblico, annualmente, deve redigere un piano delle risorse e/o delle emergenze, attraverso una ricognizione delle opere che effettivamente sono necessarie. Partendo dal completamento delle opere già avviate, all’esigenza di nuove opere per il proprio territorio. Tutto ciò – scrive Cimino - al fine di evitare che, a seconda delle misure di finanziamento, ci si trovi ad avere opere finanziate che effettivamente non sono necessarie. Lo Stato, le Regioni e la Comunità Europea nell’elargire i finanziamenti assegnano, in funzione della natura dei territori, del numero degli abitanti ecc…, delle somme necessarie per ogni ente pubblico. Lo stesso ente utilizzerà detti finanziamenti seguendo le priorità del Piano delle Emergenze”.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X