COMUNE

Licata, un ricorso al Tar contro le demolizioni

di

AGRIGENTO. L’associazione Periscopio, presieduta da Mirko Cardella, ricorre al Tar contestando la gara con la quale il Comune ha affidato ad un’impresa edile la demolizione di dieci immobili abusivi acquisiti da tempo al patrimonio dell’ente. Si tratta di edifici per i quali il dipartimento Urbanistica del Comune aveva emesso, tempo addietro, un’ordinanza di demolizione.

I proprietari non l’avevano ottemperata, perciò i beni erano passati al patrimonio indisponibile dell’ente. Lo scorso 30 di novembre, all’Urbanistica, la ditta Patriarca di Comiso si è aggiudicata l’appalto per le demolizioni. Nei giorni scorsi l’aggiudicazione è divenuta definitiva ed a breve sarà firmato il contratto tra ditta e Comune. Subito dopo le feste di Natale entreranno in azione le ruspe.

L’associazione Periscopio, che ieri ha annunciato di avere notificato il ricorso al Comune, si è rivolta al Tar chiedendo, di fatto, di annullare la gara bandita da Palazzo dell’Aquila.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook