SANITA'

Licata, ok del ministro: l’Ostetricia non chiude

di

LICATA. La commissione nazionale, costituita di recente in seno al Ministero della Salute, ha concesso la deroga alla chiusura del Punto Nascite di Licata. Il reparto, la cui vita è in forse ormai da anni, da quando una direttiva del Ministero stabilisce che non possono rimanere aperte le Ostetricie in cui non si raggiunge il numero minimo di 500 parti all’anno, dunque non chiuderà i battenti il prossimo 31 di dicembre. Ad annunciare il via libera del dicastero della Sanità al Punto Nascite di Licata è stato, nella tarda mattinata di ieri, il sindaco Angelo Cambiano.

«È con grande soddisfazione che desidero condividere con la mia cittadinanza la notizia acquisita stamani (ieri ndr) relativa al mantenimento – è il commento del primo cittadino - del Punto Nascite dell'ospedale San Giacomo d'Altopasso. Anche se informalmente, mi è stato assicurato che la Commissione Nazionale si è espressa favorevolmente per quanto riguarda Licata». Ormai da quasi un decennio il Punto Nascite è a rischio. A più riprese, come è noto, la città si è sollevata contro la decisione del Governo di Roma di stoppare le nascite nel presidio cittadino, ma finora si è andati avanti di deroga in deroga. Una decisione definitiva non c’è mai stata, ma ciò è, tutto sommato, positivo.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook