EMERGENZA

Licata e Palma, proteste per la crisi dell’acqua

di

LICATA. Disagi agli sgoccioli, in fatto di acqua, per i residenti di Licata e Palma di Montechiaro, ma gli ultimi dieci sono stati giorni campali per quanti abitano nei due centri. Sia pure per ragioni diverse, considerato che le fonti di approvvigionamento sono differenti, a Palma di Montechiaro e Licata non si può dire che la situazione idrica, di recente, sia stata delle migliori, anzi.

Nella città del Gattopardo lo stop alla fornitura è durato più di una settimana, tanto che alla fine il sindaco Pasquale Amato ha persino presentato un esposto ai magistrati della procura della Repubblica di Agrigento, chiedendo di accertare le responsabilità della crisi idrica. In pratica ci sono stati dei guasti sulla condotta del Tre Sorgenti, consorzio che approvvigiona di acqua potabile Palma di Montechiaro, e ciò ha provocato un sostanzioso allungamento dei turni di distribuzione nelle case. Ovviamente in tantissimi hanno protestato, ed il primo cittadino ha chiesto anche un confronto con il Tre Sorgenti per fare il punto della situazione.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook