IL CASO

Palma di Montechiaro, è ancora crisi idrica: "Soluzione vicina"

di

PALMA DI MONTECHIARO. Sono tutt’altro che terminati i disagi per i residenti a Palma di Montechiaro legati alla carenza di acqua. Ormai da qualche giorno in città la quantità di acqua erogata dal consorzio Tre Sorgenti è diminuita, e ciò ha provocato un allungamento dei turni di distribuzione nelle case. Ovviamente la gente non ha gradito questa situazione, anche in considerazione del fatto che, abitualmente, i turni di erogazione non sono affatto brevi.

“Ieri abbiamo ricevuto la notizia – ha scritto il sindaco Pasquale Amato sul suo profilo Facebook - che il Consorzio Tre Sorgenti erogava, per una rottura all'altezza di Sant'Angelo Muxaro, quantità ridotte pari a 14 litri al secondo, costringendo all'aumento dei turni di erogazione ai cittadini e creando disagi e spese aggiuntive. Lunedì (domani ndr) chiederò una convocazione urgente al presidente del consiglio di amministrazione per sollecitare una gestione più adeguata e tempestiva. In ogni caso i lavori di riparazione del guasto sono già iniziati e dovrebbero concludersi a breve”. Intanto il primo cittadino di Palma di Montechiaro è tornato ad intervenire sulla questione relativa ai lunghi tempi di attesa per ottenere, presso il poliambulatorio cittadino, delle visite oncologiche.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook