LA VERTENZA

Sciacca, dalla Sogeir battono cassa al Comune

di

SCIACCA. La Sogeir paga ai lavoratori lo stipendio di ottobre ed allontana azioni di protesta durante le festività di fine anno. Gli addetti al servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, però, reclamano altre spettanze, a partire dallo stipendio di novembre, e ieri hanno mandato a Palazzo di città Enzo Iacono, della Funzione pubblica Cgil, proprio per sollecitare il Comune a versare con tempestività la quota che deve, mensilmente, al gestore del servizio.  Iacono ha incontrato amministratori e dirigenti comunali.

«I lavoratori - dice il sindacalista - devono ancora riscuotere lo stipendio di novembre, a breve la tredicesima e una serie di alre indennità che ci portiamo dietro dal 2013. Mi riferisco ai permessi retribuiti non goduti, a un aumento contrattuale e all’ex premio di produttività che ammonta a 150 euro per ogni dipendente e che è in arretrato da qualche anno. Ogni lavoratore, solo per queste indennità, vanta un credito nei confronti della Sogeir di circa 600 euro».

Il Comune replica: «Noi facciamo il possibile e paghiamo in maniera puntuale - dice l’assessore ai Servizi a rete, Gaetano Cognato - ma i ritardi non dipendo da noi. Sono da attribuire a un sistema che è rallentato da quei comuni che non versano con la nostra stessa puntualità il canone alla Sogeir».

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X