TRIBUNALE

Sciacca, fissata la vendita di Torre Macauda

di

SCIACCA. Domani un nuovo tentativo di vendita dell'albergo Torre Macauda al palazzo di giustizia di Sciacca. Se anche questa volta l'asta dovesse andare deserta nuovo appuntamento martedì prossimo. La prima vendita è senza incanto e la seconda con incanto. Nelle scorse settimane qualche imprenditore ha effettuato sopralluoghi e mostrato interesse per l'acquisto.

Dopo alcuni tentativi andati a vuoto e due riduzioni del prezzo, decise dal giudice dell'Esecuzione del Tribunale di Sciacca, questa volta c'è un moderato ottimismo per la vendita dell'hotel con 192 camere, tre unità decentrate (105 cottages) e quattro blocchi con 116 appartamenti. Il prezzo base è di 10 milioni 687 mila euro. Delegato alla vendita è il commercialista saccense Calogero Cracò. Filippo Marasà è il giudice dell'Esecuzione.

Anche nel caso di vendita, però, la stagione 2016 non potrebbe essere assicurata. Il complesso alberghiero, come evidenziato nell'avviso, necessita di urgenti interventi di manutenzione straordinaria che sono già individuati e relazionati dal consulente tecnico d'ufficio. Bisognerà effettuare lavori per circa due milioni di euro che andrebbero avanti per almeno otto mesi. Domani verrà posto in vendita anche il lotto che comprende terreni in contrada Tranchina per 428 mila euro e il locale adibito a ristorante "Vecchio Casale" per 348 mila. Ed ancora, il Centro servizi per un milione 237 mila euro.

In una data ancora da fissare, ma certamente a gennaio del prossimo anno, verrà fissata la vendita anche per gli ultimi 66 appartamenti che fanno parte del complesso ricettivo. Ammonta a circa 5 milioni di euro il ricavato della vendita, già effettuata, di 116 dei 182 che fanno parte del complesso ricettivo. Un risultato di particolare rilievo che potrà essere completato, nei prossimi mesi, con la vendita degli ulteriori appartamenti e degli altri lotti, a partire dall'albergo. Appartamenti per un costo che varia dai 30 mila agli 80 mila euro sono stati venduti a numerose famiglie che si sono assicurate anche la possibilità di usufruire dei servizi della struttura, di una grande piscina, di campi da tennis, della spiaggia che adesso può essere raggiunta dalla strada.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X