TRIBUNALE

Menfi, «non c’è prova che fosse ubriaco»: assolto

di

MENFI. Enzo Marino, di 27 anni, di Menfi, era finito sotto processo perché ritenuto sotto l'effetto di droga quando procurò, con il proprio motociclo, un incidente stradale. A distanza di tre anni il giovane è stato assolto al processo perché il suo difensore, l'avvocato Luigi La Placa, è riuscito a dimostrare che i risultati delle analisi alle quali venne sottoposto non erano attendibili a causa dei farmaci che erano stati somministrati al ventisettenne al pronto soccorso dell'ospedale di Sciacca.

Assolto perché il fatto non sussite, dunque, dall'accusa di essersi posto alla guida di quel motociclo versando in stato di alterazione psico - fisica per uso di sostanze stupefacenti. Così ha deciso il giudice monocratico del Tribunale di Sciacca, Grazia Scaturro. L'avvocato La Placa, attraverso la produzione di referti medici e l'audizione del proprio consulente medico -legale, la dottoressa Pierangela Fleres, di Palermo, è riuscito a dimostrare che non vi era prova che il giovane si trovasse alla guida in stato alterazione psico - fisica.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X