TRIBUNALE

Montallegro, travolse e uccise un giovane in moto: chiesto un anno e 8 mesi

di

MONTALLEGRO. Un anno e otto mesi di reclusione per l'accusa di omicidio colposo: secondo il pubblico ministero Alfonsa Fiore, Francesco Greco - l'automobilista che il 27 maggio del 2009 travolse con la sua auto il ventiseienne Angelo Camillo, morto poco dopo - non rispettò la precedenza provocando la morte del centauro. L'incidente mortale avvenne il 27 maggio del 2009 in via Roma, nel centro di Montallegro.

Greco si trovava a bordo della sua autovettura e avrebbe travolto lo scooter su cui viaggiava il giovane. Camillo indossava regolarmente il casco ma il trauma dovuto all'impatto con l'asfalto non gli lasciò scampo. In pochi minuti arrivarono i soccorsi e gli operatori sanitari cercarono di trasportarlo con un'ambulanza all'ospedale di Ribera senza però fare in tempo neppure ad arrivare nella struttura: Camillo morì durante il trasporto in ospedale e la Procura avviò un'inchiesta. "Le consulenze tecniche che hanno ricostruito la dinamica dello scontro - ha detto il pubblico ministero Alfonsa Fiore durante la requisitoria di ieri mattina - confermano che c'è stato un nesso fra la condotta di guida negligente dell'imputato e la morte del ragazzo. Se avesse rispettato la precedenza l'incidente si sarebbe evitato. L'impatto, invece, è stato devastante e ha provocato i gravi traumi che si sono rivelati decisivi per Camillo".

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X