LA GESTIONE

Terme di Sciacca, il sindaco: "Tempi troppo lunghi"

di
Il sindaco: «Perché occorre prima la riunificazione di tutti i beni in una unica entità e il pagamento di tutti i creditori»

SCIACCA. «La Commissione Bilancio dell’Ars si sta sostituendo di fatto al governo della Regione, rivelandosi un interlocutore serio per la risoluzione della questione delle Terme di Sciacca». Lo ha dichiarato il sindaco, Fabrizio Di Paola, dopo l’audizione a Palermo in occasione della seduta dedicata alle Terme di Sciacca e segnatamente alla manifestazione di interesse del gruppo Rocco Forte Hotels per la gestione del complesso idrotermale e delle strutture alberghiere. Di Paola ha anche sottolineato un particolare stupore per la risposta data dal governo regionale alla disponibilità della Rocco Forte per la gestione delle Terme, rimaste chiuse nel 2015.

«Il governo regionale ha fatto sapere - dice il sindaco - che la proposta potrà essere presentata quando sarà emesso l’avviso a evidenza pubblica, non appena se ne realizzeranno le condizioni tecniche. Tempi lunghi, lunghissimi perché occorre prima la riunificazione di tutti i beni in una unica entità e il pagamento di tutti i creditori. E siamo in una fase in cui si attende la stima del Motel Agip per consentire al commissario liquidatore di cominciare a pagare». L’unica speranza per accorciare i tempi della riapertura è quella che si arrivi all’affitto di rami d’azienda, cioè di singole parti del patrimonio termale, a cominciare dal Grand Hotel e dallo stabilimento.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook