SCIACCA

Evase da casa per andare a ballare, condannato

di
Troppo forte il richiamo del Carnevale per un uomo di 55 anni, ora dovrà scontare otto mesi di pena

SCIACCA. Era in detenzione domiciliare, ma non avrebbe resistito al fascino del carnevale, allontanandosi dalla propria abitazione per recarsi nella via Cappuccini dove i carabinieri lo avrebbero trovato intento a ballare ed a consumare una bevanda.

A distanza di 9 mesi Calogero Galleggiante Crisafulli, di 55 anni, è stato condannato dal giudice monocratico del Tribunale di Sciacca, Luisa Intini, a 8 mesi di reclusione e al pagamento delle spese processuali.

Il pubblico ministero aveva chiesto un anno e 8 mesi, mentre il difensore, l'avvocato Annalisa Alonge, l'assOluzione. Galleggiante era autorizzato ad uscire dalla propria abitazione solo alle 18,15, per raggiungere i locali della mensa del Sacro Cuore, per consumare la cena. L'accertamento, invece, è stato compiuto, in via Cappuccini, alle 17,35.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook