TRIBUNALE

Menfi, occupo la casa di un'ammalata: condannata

di

MENFI. Nove mesi di reclusione per avere forzato le porte di ingresso ed essersi introdotta abusivamente in un alloggio popolare di Menfi. La casa era assegnata ed occupata da un'anziana che, a causa delle sue condizioni di salute, aveva dovuto lasciarla per trasferirsi in una casa di cura. La condanna, da parte del giudice monocratico del Tribunale di Sciacca, Antonino Cucinella, è arrivata a carico di Jessica Bivona, di 25 anni.

La donna era accusata di avere agito in concorso con un'altra persona per la quale si è proceduto separatamente. Nello specifico, secondo l'accusa, Jessica Bivona si sarebbe introdotta nella casa della donna proprio durante il periodo di ricovero della stessa in una casa di cura in quanto colpita da ictus celebrale.

Il tutto, contro la volontà dell'assegnataria della casa popolare. Alla Bivona veniva contestata anche l'aggravante di avere forzato le due porte d'ingresso della casa. I fatti per i quali si è celebrato il processo si riferiscono al 15 gennaio del 2015. Il giudice Antonino Cucinella ha condannato la giovane a 9 mesi di reclusione e al pagamento delle spese processuali. A Menfi la questione riguardante l'occupazione abusiva di alloggi di popolari è stata spesso in primo piano. Appena qualche mese fa alcuni alloggi, non ancora assegnati, sono stati occupati.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X