INFRASTRUTTURE

Impianti dati ai privati, scontro tra sindacati e Comune

di

AGRIGENTO. Sul progetto dell’amministrazione comunale di esternalizzare una serie di servizi e di strutture, è arrivato ieri mattina il «no» delle organizzazioni sindacali e delle rsu. La concertazione con il Comune infatti, si è conclusa con il parere negativo, all’unanimità dei rappresentanti dei lavoratori. «Questa idea di esternalizzaizone che non riguarda solo il parcheggio pluripiano ma anche tutti gli impianti sportivi - dice il segretario della Cgil Fp Buscemi - avrà forti e inevitabili ricadute negative sui livelli occupazionali interni del Comune, per cui diventa più difficile pensare ad una stabilizzazione dei precari». E in particolare sul pluripiano di via Empedocle, ieri c’è stato il botta e risposta fra Cgil, Cisl e Uil e l’amministrazione.

«La proposta non ci convince per niente-hanno detto Massimo Raso, Maurizio Saia e Gero Acquisto -perchè è poco chiara e non supportata da un “business plan” che ci consenta di coglierne i benefici per la collettività in termini di entrate e di miglioramento del servizio. Non capiamo sulla base di quale logica si pensa di regalare questo spazio ad un privato, né si capisce dove sta l’affare per Comune e cittadini. La manovra è densa di pericoli ed espone a rischi i lavoratori ricollocati ed espone i cittadini che saranno alla mercè delle decisioni tariffarie di un privato se non adeguatamente regolate». La replica a stretto giro di posta.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook