RIFIUTI

Sciacca, revocato lo sciopero dei dipendenti Sogeir

di

SCIACCA. Revocato lo sciopero dei dipendenti Sogeir. Domani e dopodomani la spazzatura non rimarrà nei cassonetti. La decisione è stata presa ieri mattina, da gran parte dei 40 lavoratori impegnati in città, che si sono riuniti in assemblea. A spianare la strada alla revoca la nota che il commissario Sogeir, Vincenzo Raitano, ha inviato a Cgil, Cisl e Uil nella quale, confidando «in un atto di buon senso da parte delle organizzazioni sindacali», annuncia che «presumibilmente tra lunedì e martedì» verserà ai lavoratori il 60 per cento dello stipendio di settembre ed entro la settimana il saldo di questa mensilità.

I lavoratori impegnati a Sciacca devono riscuotere le mensilità di settembre e ottobre. In altri Comuni dell’Ato la società in liquidazione deve corrispondere anche altre spettanze. «Abbiamo voluto accettare soprattutto l’invito del sindaco - dice Ignazio Bongiovì, responsabile Sogeir per il cantiere saccense e rappresentante sindacale - e non arrecare un disagio alla popolazione, soprattutto nel giorno della commemorazione dei defunti. Ora aspettiamo solo di ricevere quello che ci spetta per un lavoro già svolto». La Cgil, con Enzo Iacono, della Funzione pubblica, avverte: «La nostra attesa durerà qualche giorno perché c’è subito la possibilità di indire uno sciopero. I lavoratori non possono subire queste continue mortificazioni».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook