RIFIUTI

Sciacca, il commissario Sogeir: "Evitare lo sciopero"

di

SCIACCA. Il commissario Sogeir, Vincenzo Raitano, scrive ai sindacati invitandoli a non bloccare, lunedì 2 e martedì 3 novembre, la raccolta dei rifiuti nei 17 Comuni dell'Ato. Raitano descrive un piano che, nell'arco di pochi giorni, porterà la società in liquidazione e garantire parte delle spettanze maturate dai lavoratori e non pagate, ma i sindacati non arretrano.

«Lo sciopero è confermato e si farà» taglia corto Antonino Stella, della segreteria provinciale della Uil. I lavoratori impegnati a Sciacca reclamano parte della quattordicesima mensilità che avrebbe dovuto essere corrisposta nello scorso mese di giugno e due mensilità, quelle di settembre e ottobre. Il Comune anche ieri ha contattato la Sogeir, chiedendo una soluzione. All'esame di palazzo di città due iniziative per evitare l'emergenza: affidare a una ditta lo svuotamento dei cassonetti e il conferimento dei rifiuti in discarica con una spesa che si aggirerebbe, per due giorni, intorno ai diecimila euro, o chiedere ai saccensi di tenere a casa i sacchetti dell'immondizia. Nella prima ipotesi la somma versata alla ditta sarebbe poi decurtata dal canone alla Sogeir. Il Comune di Sciacca torna a ribadire, con l'assessore ai Servizi a rete, Gaetano Cognata, che «non ha alcun debito con la Sogeir e che pertanto lo sciopero, a Sciacca, non trova alcuna giustificazione». Pronta la replica dei sindacati.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X