DIPARTIMENTO NAZIONALE

Maltempo ad Agrigento, ora in campo la Protezione Civile

di
Da Roma, mercoledì, arriveranno nell’Agrigentino funzionari e tecnici, con il compito di eseguire dei sopralluoghi nelle aree più colpite

AGRIGENTO. La Protezione Civile nazionale intende rendersi conto, direttamente, dei danni che la tromba d’aria dello scorso 10 di ottobre e la pioggia dei giorni successivi hanno provocato nei territori dell’agrigentino. Le zone più colpite sono quelle di Palma di Montechiaro e Licata, ma danni alle colture sono stati registrati anche a Campobello di Licata e Ravanusa. Mercoledì prossimo arriveranno i tecnici nazionali della Protezione Civile.

“La Protezione Civile provinciale – ha annunciato ieri il sindaco di Palma di Montechiaro, Pasquale Amato, scrivendolo sul suo profilo Facebook - ci ha comunicato che mercoledì prossimo riceveremo la delegazione nazionale per gli accertamenti degli eventi calamitosi verificatisi nella serricultura di Gaffe, Madre Chiesa e nella Piana di Licata. Siamo pronti ad accoglierli e, insieme a loro, eseguire un sopralluogo nelle zone più colpite, in modo da verificare con esattezza l’entità dei danni. Non sarà, purtroppo, difficile fare due conti, considerato che le trombe d’aria prima e le piogge alluvionali dopo, hanno devastato molte decine di ettari di coltivazioni”.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook