FOGNE A RIBERA

«Girgenti acque», vertici indagati: l’azienda prepara la linea difensiva

di
La vicenda riguarda lo sversamento di reflui non depurati durante una rottura alla condotta

SCIACCA. Girgenti Acque prepara la linea difensiva da tenere nella vicenda che ha portato la Procura della Repubblica di Sciacca a notificare l’avviso di conclusione delle indagini al presidente, Marco Campione, ed a Giuseppe Giuffrida, componente del consiglio di amministrazione con delega nella materia dell’ambiente.

La vicenda è relativa allo sversamento di reflui non depurati quando si è verificata una rottura alla condotta fognaria. «Martedì mi vedrò con il mio avvocato e decideremo il da farsi», dice Giuffrida. Il componente del Cda ha già dichiarato: «Siamo stati noi a segnalare al Comune questo problema e poi, quando non venivano effettuati i lavori, pur non avendo certezza che l’intervento fosse di nostra esclusiva competenza, lo abbiamo realizzato e completato».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X