AGRIGENTO

Posteggi selvaggi e isola pedonale, protestano anche le monache di clausura

di

AGRIGENTO. Posteggi selvaggi ed isola pedonale. Perfino le suore di clausura rompono il silenzio e attraverso Facebook affermano: «Peccato che il monastero di Santo Spirito non faccia parte del centro storico».

Da un lato, ci sono i residenti e i commercianti di piazza Pirandello dove la giunta presiedita da Lillo Firetto ha istituito l'isola pedonale. La loro protesta è accorata. Vedendo calare gli introiti giornalieri parlano, esplicitamente, di un "cappio annodato dall'amministrazione comunale al collo dei commercianti". Un "cappio che costringerà le attività più piccole a chiudere i battenti e quelle di maggiori dimensioni a licenziare i propri dipendenti". In piazza Pirandello gli esercenti commerciali non la vogliono l'isola pedonale e chiedono di "avviare un confronto serio, per salvaguardare gli interessi di quegli imprenditori che ancora hanno il coraggio di investire".

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook