AMMINISTRAZIONE

Agrigento, netto taglio per i "gettoni" in consiglio

di

AGRIGENTO. L'impegno di spesa - "sulla base delle risultanze dell'impegno dell'anno precedente" - era stato stratosferico.  Per liquidare i gettoni di presenza mensilmente maturati dai consiglieri comunali per l'effettiva partecipazione alle riunioni del Consiglio e delle commissioni consiliari permanenti, durante il 2015, era stata impegnata la somma di ben 328.449,67 euro. Il capitolo di spesa, numero 1110, era stato iscritto nell'ultimo Peg approvato con delibera commissariale del 30 dicembre 2014.

Il responsabile del servizio II, Ermelinda Tuttolomondo, "sulla base della peridiocità delle sedute del consiglio comunale e delle commissioni consiliari permanenti, svoltesi fino al mese di settembre" ha proposto però, nei giorni scorsi, "una riduzione della somma impegnata". Una riduzione pari a 128.449,67 euro.  Proposta che è stata approvata - facendo scendere dunque l'impegno di spesa a 200 mila euro - dal dirigente Filippa Inglima Modica.
All'inizio dell'anno sul Municipio di Agrigento era scoppiato un autentico polverone. "Polverone" che comportò le dimissioni in massa dei consiglieri e dunque il commissariamento dell'organo deliberativo. Venne alla luce, infatti, il caso delle 1.133 commissioni comunali tenutesi nel 2014 con una spesa di 285 mila euro.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook