OCCUPAZIONE

Pesca, 40 natanti da demolire: vertice a Sciacca

di
Ieri mattina incontro tra un gruppo di operatori e Remo Sernagiotto, parlamentare europeo

SCIACCA. Oggi i natanti tornano in mare dopo il fermo di pesca, ma la crisi non accenna a diminuire e sono 40 i motopesca candidati alla demolizione. Gli armatori attendono che l'Unione Europea sblocchi i contributi. La crisi del settore è emersa in maniera palese anche ieri mattina durante un incontro tra un gruppo di operatori e Remo Sernagiotto, parlamentare europeo, componente della commissione Pesca.

L'eurodepuato ha chiesto a un gruppo di armatori di raggiungerlo a Bruxelles per un esame più dettagliato delle emergenze e per esaminare anche l'azione da svolgere alla luce delle nuove normative che obbligheranno a effettuare una selezione a bordo del pescato ed a smaltire quello di piccole dimensioni. "Ormai una battuta di pesca consente solo di coprire i costi e non sempre - dice Giuseppe Sclafani, armatore - e in questa maniera non si può andare avanti".

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook