LEGA PRO

Akragas a Pagani, un nuovo test sulle reali ambizioni

di
Il tecnico smussa: «La gente, i tifosi hanno tutto il diritto di farsi una loro idea e di criticare se non restano soddisfatti»

AGRIGENTO. A Pagani per rialzarsi dopo la brutta sconfitta contro la Fidelis Andria. Ad Agrigento, dopo che qualcuno un po' troppo frettolosamente aveva alzato l'asticella dell'obiettivo, c'è stata persino qualche critica nonostante la squadra abbia conquistato dieci punti e graviti nelle zone di alta classifica.

"Noi non dobbiamo fare caso a queste cose, - ha detto ieri l'allenatore dell'Akragas Nicola Legrottaglie - nel calcio ci vuole equilibrio quando si vince e soprattutto quando si perde. La gente, i tifosi, gli addetti ai lavori hanno tutto il diritto di farsi una loro idea e di criticare se non restano soddisfatti. La squadra, invece, deve guardare avanti e pensare a fare dimenticare la brutta prestazione".

La giornata di ieri, dopo la seduta di rifinitura, i giocatori e il tecnico l'hanno trascorsa a riposare in albergo. Il lungo viaggio, iniziato giovedì pomeriggio, è stato organizzato in modo da potere smaltire le tossine dei chilometri su strada e della traversata in mare. Legrottaglie dovrà ancora sciogliere qualche dubbio legato alla formazione ma una certezza sembra averla.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X