FINANZA

Perquisizioni a raffica negli uffici delle comunità di accoglienza nell'Agrigentino

FAVARA. La Guardia di finanza ha  perquisito gli uffici della Omnia Academy, associazione che  gestisce le comunità di accoglienza dei migranti, soprattutto i  richiedenti asilo, con sede a Favara (Agrigento), nell'ambito di  una inchiesta per associazione a delinquere finalizzata a  commettere truffe ai danni dello Stato e falsi in atti pubblici.  Sette le persone indagate, già nei mesi scorsi.

La raffica di  perquisizioni effettuate a Naro, Camastra, Casteltermini,  Canicattì, Favara, Cammarata, San Giovanni Gemini, Palma di  Montechiaro, Castrofilippo, Alessandria della Rocca, Cattolica  Eraclea, Sant'Angelo Muxaro, Porto Empedocle e Grotte, è stata  disposta dai Pm Salvatore Vella e Matteo Delpini che sono  coordinati dal procuratore capo Renato Di Natale. La Procura di  Agrigento ipotizza gravi irregolarità nella gestione dei  cittadini extracomunitari affidati alle numerose strutture della  Omnia Accademy presenti nei 14 comuni dell'Agrigentino. La Omnia  Accademy è l'ente che gestisce, in provincia di Agrigento, il  più alto numero di immigrati richiedenti asilo. Ha, infatti, -  secondo quanto rende noto la Procura - un volume d'affari che in  un solo anno, dal 2013 al 2014, è molto aumentato.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X