MILANO

Girgenti Acque, all'Expo l'azienda illustra i metodi di gestione

AGRIGENTO. «Ispezione delle infrastrutture nel sottosuolo per il monitoraggio dello stato di conservazione ed efficienza delle reti». Con questo tema, al Castello Sfarzesco a Milano, i vertici di Girgenti Acque sono intervenuti alla terza edizione del «Festival dell'Acqua», l'evento che ha affiancato l'Expo 2015 a Milano, con cinque giornate di studi sulla risorsa idrica in Italia e nel mondo, dibattiti sulla qualità dell'acqua e del servizio, sulle tecnologie innovative.

«La sessione dei lavori - aggiunge la nota - è stata aperta alle 11.30 da Marco Campione, presidente della Girgenti Acque SpA, che ha trattato l'argomento "Informazione territoriale e sottoservizi: una esigenza per il Gestore del SII" rappresentando i motivi che hanno indotto la società a cercare soluzioni alternative ed innovative per colmare le inefficienze delle infrastrutture ereditate, unitamente alla carenza di informazioni necessarie alla gestione del servizio. A seguire, l'intervento dell'ingegnere Giacomo Antronaco che ha fornito tutti i dettagli sulle tecnologie georadar, video ispezioni e macchine di lavoro a trivellazione orizzontale controllata (TOC) e sul loro utilizzo integrato, per costruire un quadro conoscitivo del territorio servito, controllare le opere collocate nel sottosuolo senza la necessità di interventi di scavo e provvedere alla ricerca degli allacci abusivi».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X