POLIZIA MUNICIPALE

Cartelloni selvaggi: oltre cento rimozioni ad Agrigento

di
E domani gli operai torneranno al lavoro per rimuovere gli impianti non in regola nelle vie San Vito, Gioeni, Callicratide ed Esseneto

AGRIGENTO. Fino ad oggi sono stati 101 gli impianti pubblicitari abusivi rimossi. Dopo il viale Europa, da dove l'operazione "ripristino della legalità" è iniziata a fine dello scorso luglio, e dopo i lavori di "pulizia" in via Crispi, in via 25 Aprile e in via Imera, domattina - a partire dalle 7 - gli operai torneranno al lavoro per rimuovere tutti gli impianti pubblicitari abusivi che si trovano nelle vie San Vito, Gioeni, primo posteggio a pagamento compreso, Callicratide ed Esseneto. Su richiesta dell'Inpa, almeno fino a mezzogiorno e comunque fino a cessate esigenze, la polizia municipale di Agrigento ha disposto, in queste zone, il divieto di sosta con rimozione.

Sarà però soltanto l'ennesimo passaggio di una nuova tranche di lavori. Erano infatti più di 400 i cartelli di pubblicità abusivi collocati fra il centro e le periferie della città dei Templi. Ad arrivare a questo bilancio, dopo due anni di lavoro, è stata proprio la polizia municipale, con in testa il comandante Cosimo Antonica. Due anni fa, Antonica avviò un percorso di accertamento e verifiche. Individuati tutti gli impianti pubblicitari abusivi, che fra l'altro oltre a deturpare l'ambiente mettono talvolta a rischio la visibilità stradale, sono state individuate le imprese e le attività a cui erano riconducibili.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X