TRIBUNALE

«Violenza sessuale a Menfi»: un condannato

di
Inflitti cinque anni di reclusione ad un venticinquenne di Milano per aver picchiato e palpeggiato la sua ex fidanzata in una villa. Dovrà anche risarcire 32 mila euro

MENFI. Cinque anni di reclusione, per violenza sessuale e lesioni. È la condanna inflitta dal Tribunale di Sciacca a Luigi Giarratano, di 25 anni, di Milano, accusato di avere palpeggiato l'ex fidanzata, una giovane agrigentina, nelle parti intime. I fatti sono del 29 gennaio del 2012, avvenuti in una villa di Menfi. Nello specifico Giarratano era accusato di avere colpito l'ex fidanzata con un pugno all'arcata sopraccigliare sinistra, di averla afferrata per la testa, bloccandole gli arti.

E poi, sempre secondo l'accusa, di essersi posto al di sopra della giovane, tappandole la bocca con una mano per non farla urlare e costringendola a subire palpeggiamenti nelle parti intime. Giarratano era accusato di avere tentato di avere un rapporto sessuale completo con la giovane e di non esserci riuscito per la reazione della ragazza che è riuscita a divincolarsi ed a fuggire. Il pubblico ministero, Michele Marrone, aveva chiesto la condanna del giovane a 3 anni di reclusione, considerando un'attenuante che il Tribunale, invece, non ha concesso.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X