EMERGENZA

Assalto alle case popolari a Menfi, si va verso lo sgombero

di
Sono otto gli appartamenti occupati abusivamente da altrettante famiglie, per l’assegnazione di queste abitazioni erano state presentate ben 178 domande

MENFI. Assalto alle case popolari. Da Menfi a Lampedusa. Otto appartamenti occupati abusivamente a Menfi dove è anche arrivato un ultimatum dalle autorità competenti: «Entro lunedì devono liberare le case, diversamente saranno buttati fuori con la forza». Loro non ne vogliono sapere e hanno intenzione di non mollare. Esattamente come avviene a Lampedusa dove Daniela Maria Martorana s’è vista notificare lo sfratto del Comune.

«Sono una ragazza madre con tre bambini - racconta - . Ho occupato una casa in contrada Cala Pisana. Era chiusa da 5 anni e tante volte avevo chiesto che me l’assegnassero. Quando ho scassato e sono entrata, mi è arrivato lo sfratto. Dovrò lasciarla entro il 10 ottobre». A Menfi, invece, il 22 ottobre dello scorso anno, si è fatto un bando per l’assegnazione dei posti liberi. Ben 178 le persone che hanno compilato la richiesta per l’assegnazione di questi ultimi 8 appartamenti liberi. La risposta doveva arrivare proprio la prossima settimana, non appena si sarebbe insediata una commissione comunale apposita. Ma 8 famiglie non hanno aspettato di sapere l’esito e hanno deciso illegalmente di entrare scassando i portoni sia delle palazzine che quelli degli appartamenti. Erano già stati assegnati 71 appartamenti. È un reato entrare abusivamente e appropriarsi di un appartamento, ma loro si difendono.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X