SERVIZI

Piscina di Villaseta chiusa, Uniti per la città: «Ritardi assurdi»

di
Intervento dei consiglieri Spataro, Picone e Vaccarello: «Hanno fatto un bando senza fondamenta»

AGRIGENTO. La piscina comunale di Villaseta è chiusa da oltre un anno e tale rischia di restare. Per tenere alta l’attenzione sull’ennesima offesa alle potenzialità degli sportivi agrigentini, i consiglieri comunali di «Uniti per la città» Giuseppe Picone, Angelo Vaccarello e Pasquale Spataro, hanno firmato una lettera aperta e annunciato un sopralluogo della commisisone allo Sport per venerdì mattina.

«La gestione del servizio per la piscina - scrivono - è stata affidata attraverso un bando privo di fondamenta. Non è possibile esperire una gara non tenendo conto delle norme in materia di sicurezza e non osservando il vigente regolamento di Palazzo dei Giganti. All’appello mancano autorizzazioni e certificazioni che non consentono alla società, che si è aggiudicata il servizio, di potere consegnare la struttura alla città e agli agrigentini. Tutto questo non è tollerabile. L’amministrazione Firetto, individui urgentemente le responsabilità all’interno della macchina burocratica e agisca tempestivamente e con determinazione. Perché non possono essere sempre i cittadini a farne le spese».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X