RISOLTO IL GIALLO

Fabbro trovato morto a Favara: era precipitato in un dirupo

di
L'uomo era uscito di casa la mattina presto con i familiari che lo avrebbero poi sentito per l'ultima volta al telefono intorno alle ore 14.30

AGRIGENTO. E' stato un banale incidente a provocare il decesso del fabbro favarese Salvatore Fallea, di 53 anni, trovato morto domenica sera nelle campagne subito dopo il ponte sul fiume Naro, in contrada Misita, a qualche centinaio di metri dalla località balneare di Zingarello.

Ieri mattina, quando in città si è diffusa la notizia, in molti hanno subito pensato ad un infarto fulminante. A poco a poco sono arrivati altri particolari nel senso che l'uomo era uscito dal mezzo, una Ford Fiesta, probabilmente per soddisfare a un impellente bisogno fisiologico tanto che sarebbe stato trovato con i pantaloni semiabbassati.

In base all'ispezione cadaverica effettuata ieri all'obitorio dell'ospedale "San Giovanni di Dio" di Agrigento, la morte si farebbe risalire a un'accidentale caduta nel dirupo sottostante al viadotto, per altro costellato di pietre.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook