CARABINIERI

Favara, furto sventato in un cantiere edile: tre fermati

di

FAVARA. Il pronto intervento dei carabinieri consente di sventare un furto di materiale edile in un deposito di proprietà di un'impresa locale. I militari dell'Arma, oltre a recuperare la refurtiva, per un valore di circa 20 mila euro, sono riusciti ad arrestare i malviventi in flagranza di reato. Si tratta di Mario Rizzo, 29 anni, Filippo Russotto, 41 anni, e Antonio Cibella, 32 anni, il primo di Agrigento, gli altri favaresi, già noti alle forze dell'ordine, alcuni con precedenti specifici. Il fatto è avvenuto ieri in piena notte (intorno alle 3) in via Remo, lungo il proseguimento della più nota via Caporale Mazza, nei pressi dell'istituto comprensivo "Mendola-Vaccaro".

I carabinieri, che sono stati allertati da una segnalazione, non hanno perso un attimo di tempo e, agli ordini del luogotenente Giuseppe Tararà, sono riusciti a cogliere i tre ladri con le mani nel sacco. Uno, per la verità, ha cercato di far perdere le tracce approfittando del buio della notte, ma, inseguito, alla fine ha dovuto arrendersi. Gli altri due sono stati bloccati mentre stavano uscendo dal deposito a bordo di un furgone appartenente alla stessa impresa nei confronti della quale si è tentato di mettere a segno il colpo. Sul mezzo erano stati accatastati arnesi di lavoro, utensili e vari materiali edili rinvenuti sul posto probabilmente da rivendere al mercato nero e a prezzi stracciati.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X