CALCIO

Akragas, Aveni ferito: dovrà operarsi

di
L’attaccante ha una lesione del legamento del ginocchio. Ci vorranno sei mesi per tornare in campo

AGRIGENTO. «Lesione del legamento crociato anteriore del ginocchio»: è la diagnosi peggiore possibile per l’attaccante dell’Akragas Fabio Aveni. Il calciatore di Barcellona Pozzo di Gotto si è fatto male durante la gara amichevole di giovedì a Casteltermini contro il Mussomeli (sei a zero il risultato finale) e nelle scorse ore la risonanza magnetica ha confermato i timori dopo che in un primo momento sembrava si trattasse di una semplice distorsione.

«Purtroppo – conferma il vice presidente dell’Akragas Peppino Tirri – gli accertamenti hanno evidenziato la rottura del legamento. Nei prossimi giorni si dovrà operare».
I tempi di recupero sono quelli classici. Solitamente ci vogliono almeno sei mesi per tornare in campo e riprendere l’attività agonistica almeno gradualmente.

Una tegola non da poco per l’Akragas che adesso è costretta a guardarsi attorno anche sul mercato. I dubbi, però, sono tanti. Innanzitutto in lista c’è un solo posto libero e l’allenatore Nicola Legrottaglie vorrebbe fosse riempito con un difensore visto che il reparto arretrato è quello più esiguo sul piano numerico. Inoltre, l’unica possibilità che offre il regolamento dopo il 31 agosto è quella di tesserare giocatori svincolati.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook