CONTI PUBBLICI

Agrigento, Firetto: "Il Comune è in dissesto, servono 40 milioni"

Le soluzioni ipotizzate non prevedono un aumento dei tributi, che già sono al massimo, ma vanno dalla riduzione della spesa alla valorizzazione del patrimonio, alla lotta all'evasione

AGRIGENTO. «La condizione del Comune di Agrigento è di sostanziale dissesto. Eviteremo però di dichiararlo perchè altrimenti le conseguenze sarebbero gravissime». L'ha detto il sindaco Calogero Firetto durante la conferenza stampa convocata per fare il bilancio dei tre mesi di lavoro degli uffici contabili.

Per il sindaco serve un fondo di 40 milioni di euro per fronteggiare i debiti, da spalmare in 30 anni. Le soluzioni ipotizzate non prevedono un aumento dei tributi, che già sono al massimo, ma vanno dalla riduzione della spesa alla valorizzazione del patrimonio, alla lotta all'evasione.

«Il grande dibattito che si è svolto intorno alla questione finanziaria del comune di Agrigento - ha detto il sindaco - è stato ricchissimo, articolatissimo, il cui risultato ha prodotto, nella realtà, un messaggio di sintesi confuso e per certi versi misterioso. Iniziare questo nuovo percorso di governo non poteva che avviare una profonda operazione di verità sui conti del comune in modo che gli agrigentini sanno quello che si debbano attendere nell'immediato, nel breve, medio e lungo termine. Alla fine di questi tre mesi ci siamo trovati con una comunicazione , puntuale del responsabile degli Uffici Finanziari del comune il quale ha dato i contorni di una situazione difficilissima direi di sostanziale dissesto».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X