RIFIUTI

Discarica Salinella di Sciacca chiusa, appalto al via

di
Da fine luglio la spazzatura viene portata a Siculiana. L’azienda cercherà di ottenere dalla Regione l’autorizzazione per utilizzare l’impianto tra 15 giorni

SCIACCA. La ditta Calogero Carlino di Sciacca con un ribasso di poco inferiere al 40 per cento si è aggiudicata i lavori di ampliamento della discarica Salinella-Saraceno. La Sogeir ha stanziato, per quest'opera, circa 700 mila euro e il contratto con la ditta vincitrice, sulla base del ribasso operato, verrà stipulato per la somma di 397 mila euro. Le 13 offerte presentate da altrettante ditte per l'ampliamento di una vasca, la V3, della discarica Salinella-Saraceno sono state tutte ammesse alla gara da parte della Regione che ha espletato la gara.

I lavori avranno inizio tra una decina di giorni, dopo che la ditta avrà presentato il progetto esecutivo. La discarica è chiusa dal 27 luglio scorso e da allora i rifiuti di Sciacca e degli altri 16 Comuni dell'Ato vengono conferiti nell'impianto, privato, di Siculiana con tempi più lunghi dell'operazione determinati dalla distanza in particolare per Sciacca e per i comuni del versante belicino. Adesso si cercherà di raggiunge un altro obiettivo: ottenere dalla Regione l'autorizzazione a fare scaricare i rifiuti nell'impianto dopo un paio di settimane di lavori, quando si sarà effettuato lo scavo e collocato il telo, non attendendo il completamento, previsto in due mesi.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook