ABUSIVISMO EDILIZIO

Demolizioni alla Valle dei Templi: ruspa rade al suolo villetta

Area controllata da polizia. Anziano, Agrigento è a lutto

AGRIGENTO. Le ruspe sono entrate in azione in via Savarese a Maddalusa per demolire la villetta abitata da una famiglia di cinque persone. Dopo una  giornata di stop, dovuta alla bonifica del tetto, ossia alla rimozione delle lastre di amianto, stamani l'impresa di Palma di Montechiaro (Ag), aggiudicataria della gara d'appalto del Comune per abbattere gli otto manufatti realizzati in zona "A", ha ripreso a lavorare.

Lunedì, dopo ore ed ore di proteste, era stata abbattuta la veranda di 24 metri quadrati. Adesso non si registrano proteste. Ci sono sempre una cinquantina di persone nelle vicinanze della villetta, ma la polizia ha interdetto il loro passaggio in via Elio Vittorini, a diversi metri di distanza dall'immobile che la ruspa sta abbattendo. "Agrigento è a lutto per quello che sta succedendo alla famiglia Piraneo. Tutta Agrigento è a lutto per questi misfatti dello Stato, che dovrebbe tutelare gli italiani e invece li maltratta. Italiani che si sono fatti le case sacrificandosi", ha gridato un anziano agrigentino, tenendo in mano il tricolore, da dietro il nastro che delimita l'area dei lavori.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X