PORTO EMPEDOCLE

Rapinano 124 mila euro al titolare di una ditta ittica, due arresti

PORTO EMPEDOCLE. Rapinano quasi 124 mila euro al marito della titolare di una ditta ittica di Lampedusa (Ag) che si era recato a Porto Empedocle (Ag) per farsi pagare dai creditori e vengono arrestati dalla polizia. Due empedoclini sono stati bloccati, in flagranza di reato, per rapina aggravata. Gli arrestati, per rapina aggravata, sono Giuseppe Butera, 37 anni, che era sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno, e Francesco Di Stefano, 39 anni, entrambi di Porto Empedocle (Ag).

Sarebbero loro due che, secondo gli accertamenti della polizia, avrebbero commesso una rapina in danno di un pensionato di Lampedusa. Una rapina che aveva fruttato ben 123.700 euro. Una pattuglia della polizia, transitando da via Roma, sentiva gridare - erano le 22,30 di ieri - qualcuno. Individuavano subito il pensionato rapinato e circa 300 metri dopo bloccavano Di Stefano. Il pensionato ha raccontato ai poliziotti d'essere stato colpito al volto con un pugno, subito dopo che era salito sulla sua autovettura, e che in due gli strappavano la borsa dove teneva il denaro. Somma che era il provento della commercializzazione di prodotti ittici. Poco dopo, la polizia ha arrestato anche il complice: Butera. Entrambi sono stati portati al carcere di Agrigento. L'ingente somma è stata recuperata.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook