FORNITURE

Lampedusa, gara per il trasporto di carburante

di
Emergenza superata nell’isola delle Pelagie ma è ancora polemica. La Regione fissa la procedura per il 30 settembre

AGRIGENTO. Lampedusa ha superato l’emergenza carburante. Le difficoltà che si sono registrate nella prima parte del mese di agosto ormai sono soltanto un ricordo ma resta una coda polemica tra il sindaco, Giusi Nicolini, e la società Silvia e Figli Prodotti Petroliferi, proprietaria dell’unico deposito costiero di Punta Favaloro.

La Regione ha fissato per il 30 settembre la gara per l’affidamento del servizio che prevede l’impiego di una nave traghetto sulla quale potrà essere trasportato anche il carburante. «L’aggiudicazione di questa gara - dice Lillo Terranova, vice capo di gabinetto dell’assessorato regionale ai Trasporti - risolverà in via definitiva ogni problema. Al di là delle polemiche che sono scoppiate, la necessità di carburante, ad agosto, è aumentata anche per il maggior numero di turisti che si sono registrati sull’isola».

La Regione getta acqua sul fuoco, ma il sindaco di Lampedusa e la Silvia e Figli Prodotti Petroliferi rimangono sulle rispettive posizioni. «Al momento - dice il sindaco Nicolini - abbiamo in prestito un giorno alla settimana la nave Ro-Ro di Pantelleria. I viaggi avrebbero dovuto essere due alla settimana, ma non è stato possibile perché lo stesso aumento di presenze turistiche lo ha avuto anche Pantelleria. Noi abbiamo sofferto due settimane, ma non si è fermata nessuna attività. Il deposito costiero ha dichiarato un guasto. Per tutto l’anno e fino all’8 agosto la benzina portata dalla nave il martedì è stata sufficiente a coprire i fabbisogni. Quello che ci è mancato è stato un secondo viaggio aggiuntivo. Il deposito costiero disse di avere un guasto, non ha mai detto ”mi manca la benzina”. Adesso, per la prima volta nella storia, a seguito della gara della Regione, anche le isole Pelagie avranno la nave Ro-Ro per le merci pericolose che tutte le altre isole hanno sempre avuto. Ci saranno tre viaggi settimanali in inverno e cinque in estate. Questo metterà le Pelagie - aggiunge il sindaco - al pari di tutte le isole della Sicilia».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X