RIFIUTI

Operai in catene ad Agrigento, gara di solidarietà

di
Per i venti operatori ecologici che da lunedì protestano davanti al municipio, domani mattina arriveranno le lettere di licenziamento

AGRIGENTO. È una vera e propria gara di solidarietà, quella che da sette giorni vede una ventina di operatori ecologici di Agrigento, incatenati davanti al Municipio per tenere alta l’attenzione sui licenziamenti che da domani diventeranno effettivi. Residenti del luogo ed operatori commerciali, fanno a gara per sostenerli in questa battaglia. Chi ha dato loro le sedie dove sedersi, chi porta da mangiare, chi un caffè, chi si ferma anche solo per parlare e solidarizzare. Ieri mattina, anche i «Volontari di strada» della città, hanno fatto loro compagnia per capire se ci fossero novità e se avessero bisogno di qualcosa.

«Gli agrigentini sono stanchi di chiacchiere e povertà - ha postato Anna Marino dei Volontari di strada sulla pagina Facebook - questi lavoratori sono determinati e noi con loro. Speriamo nel buonsenso di chi di competenza e nella loro capacitá di trovare una soluzione».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X