AGRIGENTO

Il servizio civico diventa realtà: ma ci sono anche polemiche

di
La giunta Firetto ha approvato una delibera che ha sancito l'aumento di 10 posti nell’attività

AGRIGENTO. Il servizio civico ad Agrigento diventa realtà. Ma non tutti sono d'accordo. Da una parte la Giunta comunale, che ha approvato due delibere relative all'attività dell'assessorato alla Coesione sociale. Dall'altra i volontari di strada che ritengono necessario mantenere il servizio di erogazione di contributi straordinari in caso di necessità. Ma andiamo con ordine.

La giunta ha approvato una delibera che ha sancito l'aumento di 10 posti nella attività di "servizio civico" a favore del Comune. L'assessore/ consigliere Gerlando Riolo aveva recentemente proposto il provvedimento, che consiste nella possibilità di utilizzare i fondi finora previsti per sussidi e contributi, per dare la possibilità a 20 persone di svolgere, per periodi di tre mesi, per 5 giorni la settimana, delle attività di utilità pubblica a fronte delle quali il Comune eroga delle somme, senza che questo comporti alcun rapporto stabile di lavoro.

Lo stesso assessore, constatata la forte e diffusa difficoltà economica di tante famiglie, ha proposto l'aumento appunto di ulteriori 10 posti da aggiungere ai primi venti già precedentemente deliberati. Pertanto al più presto verrà emanato un bando, per trenta posti, nel quale saranno specificate le condizioni di partecipazione e che verrà diffuso e pubblicato sul sito del Comune.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X