ENTI IN CRISI

Caltabellotta, le indennità della giunta devolute per le spese del Comune

di
Dopo il sindaco anche gli assessori decidono di impiegare i loro «gettoni» di carica per le spese del Comune

CALTABELLOTTA. Dopo il sindaco, Paolo Segreto, anche gli assessori di Caltabellotta decidono di impiegare la loro indennità di carica per le piccole spese del Comune. "Non c'era alternativa - dice il sindaco, Paolo Segreto - visti gli ingenti tagli, di circa 800 mila euro, che abbiamo subito quest'anno da Stato e Regione".

Il Comune di Caltabellotta ha un bilancio di circa 6 milioni di euro. Lo schema è stato approvato dalla giunta e adesso si attende il via libera del consiglio comunale, previsto nei primi giorni del mese di settembre. "Per chiudere il bilancio - dice Segreto - abbiamo dovuto fare enormi sacrifici, tagliando molte spese, non finanziando alcuna manifestazione estiva. Le somme che arrivano dall'indennità del sindaco e adesso anche da quella degli assessori servono per le piccole spese, benzina per i mezzi, materiale per le manutenzioni. Una sorta di economato parallelo al quale, al momento, non possiamo rinunciare".

Segreto, che fa il medico, ha un'indennità di carica di poco inferiore ai 2 mila euro mensili. Quella degli assessori è di circa 800 euro.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook