COMUNE

Esondazione dei fiumi, già pronti i progetti a Ribera

di
La giunta comunale punta a far ripristinare diverse strade rurali danneggiate pesantemente dalle piene alluvionali del Verdura e del Platani

RIBERA. Ammonta ad una somma di circa 600 mila euro la spesa prevista per far fronte alla serie di richieste avanzate dalla giunta comunale guidata dal sindaco Carmelo Pace per ripristinare i danni che sono stati provocati a metà febbraio e fino ad aprile di quest'anno dalle rovinose esondazioni dei fiumi Verdura e Platani soprattutto. Le richieste fanno seguito alle sollecitazioni arrivate dal Dipartimento regionale della Protezione civile che nei giorni scorsi ha convocato gli amministratori dei comuni interessati alla riparazione dei danni per esondazione dei fiumi, dopo la proclamazione dello stato di calamità naturale da parte del Governo nazionale. Ai tavoli tecnici, richiesti per conto dei sindaci di Ribera, Villafranca sicula, Caltabellotta, Calamonaci, Lucca sicula e Burgio dal sindaco di Villafranca sicula Domenico Balsamo, e tenuti a Palermo prima ed ad Agrigento poi, per il comune di Ribera hanno partecipato l'assessore allo spettacolo, architetto Ina Picarella, nonché il tecnico comunale Lillo Smeraglia e il comandante dei Vigili urbani Emanuele Caruana.

Nei giorni scorsi, a seguito dell'esame dei problemi emersi, l'assessore Picarella di concerto con il Comandante Caruana ha steso l'elenco delle opere che il Comune di Ribera intende privilegiare per ripristinare soprattutto diverse strade fuori dall'abitato comunale e utilizzate dagli agricoltori per raggiungere i campi. Ad essere indicate sono state le seguenti arterie che si trovano in contrada Belmonte per un intervento previsto di 30 mila euro per un chilometro e mezzo di strada, in contrada Donna (intervento previsto per 120 mila euro per un tratto di strada di sei chilometri), nella regia trazzera di Sciacca (intervento previsto per 80 mila euro per un tratto di strada di chilometri quattro), in contrada Scirinda (intervento previsto per 110 mila euro per un tratto di strada di due chilometri), nella cosiddetta strada di Maenza (intervento previsto di euro 162 mila per un tratto di strada di tre chilometri) e in contrada Belmonte Musiti (intervento previsto di 55 mila euro per un tratto di arteria di un chilometro). (*TC*)

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X