TURISMO

Alberghi e B&b: c’è il tutto esaurito per il weekend di Ferragosto a Sciacca

di
Le strutture ricettive del centro storico e delle località balneari sono state prese d’assalto dai vacanzieri. Abbruzzo: «Noi tassisti stiamo lavorando bene»

SCIACCA. Sciaccamare ha il tutto esaurito. Nei quattro alberghi di Aeroviaggi ci sono 2 mila turisti. Gran lavoro anche per le altre strutture ricettive sia in centro che nelle località balneari. Insomma, in città, non c’è un posto letto libero a Ferragosto. «E per quanto ci riguarda – dice soddisfatto Calogero Napoli, direttore di Sciaccamare – sarà così per tutto il mese di agosto e pure a settembre. Aspettiamo alcune conferme per il periodo successivo della stagione, ottobre e novembre – aggiunge Napoli – perché quest’anno potremmo addirittura migliorare le presenze rispetto alle 270 mila del 2014».

Nei quattro alberghi dell’Aeroviaggi il 70 per cento di presenze è rappresentato da francesi e il 30 per cento da italiani. Sciaccamare, che traina l’intero movimento turistico saccense, nei suoi alberghi impiega, attualmente, ben 330 unità lavorative. Tranne 12 dipendenti a tempo indeterminato gli altri sono tutti stagionali che svolgono da 6 a 8 mesi di lavoro e che nel restante periodo dell’anno percepiscono l’indennità di disoccupazione. «Un’ottima stagione – dice Nino Bentivegna, che gestisce un ristorante e un B&B – ed è un peccato che ci sia qualche problema sul piano organizzativo, su come la città accoglie questi turisti. Il centro storico piace a tutti. Purtroppo, c’è qualche problema di pulizia e negli ultimi giorni anche di spazzatura non ritirata con la stessa tempestività del passato e poi, a mio parere, bisognerebbe decentrare alcune iniziative. I concerti, gli spettacoli che richiamano tanta gente, si potrebbero svolgere non in centro dove in tanti, durante quelle serate, scappano alla ricerca di tranquillità. I giovani e chi vuole seguire queste manifestazioni non avrebbero certo difficoltà a spostarsi rispetto al centro storico e così tutta la città potrebbe essere animata».

Bene la stagione turistica anche per il tassisti. «Stiamo lavorando – dice Ignazio Abbruzzo – e questo speriamo sia anche di buon auspicio per il futuro. La gente si sposta con facilità, raggiunge varie località di Sciacca. Il lavoro al momento sta andando bene». Sulla stessa lunghezza d’onda il direttore del Servizio turistico regionale, Nuccio Catagnano. «Molto bene le presenze in questo periodo – dice – e tanta gente viene anche in ufficio per avere notizie sulle città, sui luoghi da visitare. È senz’altro una buona stagione». E l’assessore comunale ai Servizi a rete, Gaetano Cognata, si spinge fino a dire: «La popolazione di 40 mila abitanti della nostra città è attualmente raddoppiata. In questo momento, a Sciacca, non siamo meno di 80 mila». E, purtroppo, manca la spinta delle Terme, che quest’anno sono chiuse. E manca, anche in questo 2015, l’apporto di Torre Macauda, pure chiuso.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook