IL CASO

Nudisti in spiaggia, s’infiamma la polemica a Menfi

di
Il tratto «incriminato» si trova all’interno della riserva tra Menfi e Selinunte. Collura: «Il Casello 41 viene indicato sul web come luogo di incontri sessuali»

MENFI. Non si placano le polemiche sul nudismo nella spiaggia del «Casello 41», tra Menfi e Selinunte, in un tratto di litorale all'interno della riserva naturale della Foce del Belice. Da una parte i naturisti, dall'altra i residenti, di mezzo i nudisti esibizionisti che danno «fastidio» a tutte e due le parti.

«Non è il naturismo in discussione, quanto il reato di atti osceni in luogo pubblico perpetrato frequentemente in questa spiaggia. Purtroppo da pochi anni - segnala in una lettera Roberto Collura, tra i residenti sulle barricate contro gli atti osceni in spiaggia - un numero ristretto di persone piuttosto che praticare il naturismo compie veri e propri atti osceni, atti sessuali di coppia sia etero che omosessuali e di gruppo, esibizionismo, voyeurismo e scambio di coppie. Peraltro - spiega - è facilmente riscontrabile su numerosi siti web come la spiaggia venga indicata come luogo di incontri sessuali. Sono state sporte già due denunce ai carabinieri di Marinella di Selinunte e una denuncia alla Procura della Repubblica di Marsala. L'Ente Riserva ha apposto legittimamente dei cartelli, ma sono stati dopo pochi giorni divelti ed asportati da ignoti che hanno così commesso un grave reato».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook