SANITA'

Pronto soccorso di Canicattì, è emergenza per il personale

di
Con l’arrivo dell’estate resta la carenza di unità nel reparto di prima assistenza del presidio «Barone Lombardo». In aumento il numero di accessi

CANICATTI'. Centinaia di accessi al giorno, con picchi ancora più elevati proprio nel periodo estivo, e soltanto quattro medici in servizio. Rischia il collasso il Pronto Soccorso dell'ospedale Barone Lombardo a causa dell'insufficienza cronica di personale medico che si registra ormai da tempo al suo interno. E se da un lato l'aspetto gestionale del reparto negli ultimi tempi ha visto una diminuzione dei disagi che dovevano affrontare i pazienti in attesa di essere visitati grazie all'intervento di rimodulazione degli spazi interni della struttura dall'altro nulla è cambiato per quanto riguarda la carenza di personale che rimane una grave e pesantissima piaga contro cui stentano a materializzarsi interventi risolutivi, o quanto meno tampone, da parte dell'Asp di Agrigento.

Le difficoltà all'interno del Pronto Soccorso sono divenute ancora più evidenti nelle ultime settimane quando, come purtroppo da tradizione, il caldo ha provocato un forte aumento del numero di accessi a fronte di una carenza di personale medico che tocca il cinquanta per cento rispetto a quello previsto in pianta organica. Infatti attualmente in servizio vi sono soltanto quattro medici rispetto agli otto che dovrebbero prestare servizio nel reparto di primo intervento.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X