CARABINIERI

Licata, incendia le auto dell'ex moglie: arrestato

di
Bracciante agricolo di 50 anni è accusato di avere appiccato il fuoco al mezzo dell’ex consorte ed all’utilitaria del compagno della donna

LICATA. E’ accusato di avere incendiato, nel corso della notte, l’auto dell’ex moglie e quella dell’attuale compagno della donna, il bracciante agricolo di 50 anni che all’alba di ieri è stato arrestato dai carabinieri della compagnia cittadina. L’uomo, V.M., secondo l’accusa si è recato in via Montesanto ed ha appiccato il fuoco alla Fiat Idea dell’ex moglie ed ad una Fiat Punto di proprietà del compagno della donna. Inoltre avrebbe cercato di incendiare, sempre secondo l’accusa, anche una seconda auto della donna, una Renault Megane, parcheggiata accanto alla prima, ma senza riuscirvi. Poi è scappato.

Qualcuno, però, avrebbe assistito alla scena e lo ha raccontato ai carabinieri, i quali all’alba di ieri hanno raggiunto l’abitazione del bracciante agricolo e lo hanno arrestato. L’uomo, dopo le formalità di rito in caserma, su disposizione del pm di turno in procura è stato condotto ai domiciliari nella sua abitazione, in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto in programma per stamattina.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook