LEGA PRO

Akragas, Palazzi chiede la squalifica di Astarita

di
Il procuratore ha proposto una sanzione di 2.500 euro per la società e di 40 mila euro per l’ex giocatore nell’ambito dell’inchiesta «Dirty soccer». Lunedì la sentenza

AGRIGENTO. Un'ammenda di 2.500 euro per l'Akragas, squalifica di due anni e tre mesi e 40 mila euro di ammenda per il suo ex giocatore Salvatore Astarita. Richiesta di condanna soft, come era prevedibile alla vigilia, per la società agrigentina deferita per responsabilità oggettiva nell'ambito dell'inchiesta «Dirty Soccer».

Il procuratore federale Stefano Palazzi ha proposto solo una sanzione pecuniaria per il club agrigentino finito sotto processo per il coinvolgimento del suo ex giocatore che avrebbe fatto parte, a insaputa di compagni e dirigenti, di una presunta associazione a delinquere che truccava le partite di Lega Pro e serie D per incassare i soldi delle scommesse. In questo stralcio processuale, però, si stanno discutendo episodi minori. Astarita è stato deferito per un'omessa denuncia e una violazione del divieto di scommesse. L'Akragas, visto che il giocatore all'epoca era un suo tesserato, ne risponde per responsabilità oggettiva. Le accuse più gravi saranno al centro di un altro processo che si celebrerà entro ottobre.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook