COMUNE

Sigilli a un parcheggio abusivo nella Valle dei Templi

PALERMO.  Il Comune di Agrigento ha fatto apporre i sigilli a un parcheggio abusivo di cinquemila metri quadri aperto lo scorso 20 luglio nella Valle dei Templi di Agrigento, a un centinaio di metri dal tempio di Giove. Ne dà notizia l'avvocato ambientalista Giuseppe Arnone, che aveva denunciato ai carabinieri l'imprenditore Vincenzo Sinatra, titolare di un albergo nella stessa Valle dei Templi.

Lo scorso 8 agosto Arnone, vestito da sceriffo con tanto di cappello e stella, aveva divelto la segnaletica del parcheggio da circa 500 auto, che secondo l'ambientalista rende alcune migliaia di euro al giorno, facendo concorrenza al parcheggio pubblico che in questi giorni è spesso rimasto quasi vuoto. I cartelli divelti furono rimessi dopo qualche ora.

"Tre giorni dopo l'apertura dello spazio abusivo, i gestori dello spazio pubblico (che dividono i proventi con Regione e Comune) avevano segnalato l'abuso all'Ente parco - spiega Arnone - increduli che nessuna autorità si fosse accorta in tempo delle ruspe in azione per spianare l'area. E' come dire che al Louvre qualcuno potrebbe portar via la Venere di Milo senza destare sospetti. La segnalazione del direttore dell'Ente parco al Comune e alla sovrintendenza avviene solo il 28 luglio. Intanto il parcheggio abusivo incassa denaro coi biglietti, servizi, bibite, souvenir, navette fornite ai turisti, derubando il Comune, la Regione e i commercianti legali".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook