IL CASO

Niente Tasi, Irpef ed Imu: Burgio è un paese esentasse

AGRIGENTO. Burgio vola sempre più in alto mostrandosi paese modello. Dopo l’avvio del Muceb , il museo della Ceramica e la famosa fabbrica di campane, il piccolo centro, alla guida di Vito Ferrantelli, stupisce per avere azzerato la Tasi, l’addizionale Irpef e l’Imu agricola.

Inoltre, l’Imu sulla seconda casa è stata ridotta ai minimi consentiti dalla legge e la tariffa dell’acqua è la più bassa, prevedendo un importo annuo pari a 100 euro. Bel traguardo quello raggiunto dal sindaco, già al suo secondo mandato, che ha tagliato tutte le spese superflue, risparmiando anche sul personale.

Nessun cittadino burgitano, da quando è stata istituita l’imposta, paga la Tasi perché il Comune, essendo virtuoso, non ha emesso i ruoli. F. BA.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: , , ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook