CRIMINALITA'

Menfi, due rapinatori indagati per omicidio

di
Potrebbero essere i responsabili della morte di un anziano a Sambuca, oltre che del pestaggio di un’ottantacinquenne

AGRIGENTO. Giuseppe Sabella, di 40 anni, e Antonino Gucciardo, di 25, i due saccensi arrestati per tentato omicidio e rapina ai danni di un'ottantacinquenne di Menfi, sono indagati anche per la morte di Nicolò Ragusano, di 93 anni, aggredito, il 6 luglio scorso, nella sua casa di Sambuca, e morto, in seguito alle ferite riportate, il 21 luglio. Ai due sono stati notificati gli atti riguardanti l'autopsia eseguita sul corpo di Ragusano, ma i legali, gli avvocati Calogero Santangelo per Sabella e Mauro Tirnetta per Gucciardo, non hanno nominato propri consulenti per l'esame autoptico. Sulla base di quali elementi i carabinieri della compagnia di Sciacca indagano per i due saccensi anche per la morte di Ragusano è coperto da uno strettissimo riserbo. Nessun atto, se non quello rigaurdante l'autopsia, è a disposzione della difesa.
Ragusano venne colpito violentemente al capo. La sua casa, quel 6 luglio, è stata messa a soqquadro. L'anziano è stato trasportato all'ospedale di Sciacca, ma il 21 luglio è deceduto. Sabella e Gucciardo sono indagati per omicidio e rapina anche se non è stato ancora stabilito cosa è stato portato via dalla casa di Ragusano.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook